Indietro

"Pullman ribaltato, non si esclude la distrazione"

La polizia ha sentito alcuni testimoni non feriti dell'incidente sulla Siena-Firenze costato la vita a una donna. La vegetazione ha attutito la caduta

SIENA — Sono al vaglio della polizia stradale le cause del tragico incidente che stamattina ha visto un pullman pieno di turisti provenienti dall'Est Europa ribaltarsi sulla Siena-Firenze all'altezza di Monteriggioni per poi ribaltarsi. Una donna di 40 anni è morta e almeno 31 persone sono rimaste ferite, quattro in modo molto serio. 

Ai giornalisti che sono arrivati sul luogo dell'incidente, il dirigente del compartimento di polizia stradale per la Toscana Paolo Maria Pomponio ha detto: "Non escludiamo la distrazione tra le cause dell'incidente". 

Alcune persone, non rimaste ferite nell'incidente, sono state ascoltate dalla polizia stradale "come testimoni dell'accaduto". Da quanto emerso, la vegetazione ha attutito la caduta del pullman evitando, secondo gli investigatori, conseguenze ancora peggiori. 

I turisti coinvolti nell'incidente fanno parte di una comitiva di un centinaio di persone originarie di diversi paesi dell'est Europea, in Italia per una vacanza fra le città d'arte. L'autobus era partito stamattina da Montecatini, dove era rimasto parte del gruppo.

L'Azienda ospedaliero-universitaria senese ha attivato sin dai primi minuti dopo l'incidente l'unità di crisi per gestire l'emergenza mentre la strada è stata chiusa nel tratto interessato dall'incidente con una coda di sei chilometri segnalata dall'Anas tra Colle Val d'Elsa e Monteriggioni. 

Videogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it