Indietro

Mps, banda del 5 per cento, tutti assolti

Il tribunale ha assolto l'ex capo dell'area finanza Baldassarri e altri dodici imputati dall'accusa di aver fatto la 'cresta' su alcune operazioni

SIENA — Banda del 5 per cento: tutti assolti. 

E' finito così il processo di primo grado contro l'ex capo dell'area finanza del Monte dei Paschi di Siena Gianluca Baldassarri e altri dodici imputati - funzionari della banca e dipendenti del broker londinese Enigma - accusati di aver aderito a un accordo illegale per creare un sistema che consentiva di fare una cresta del 5 per cento su alcune operazioni di Mps, aumentando le provvigioni di Enigma ai danni dell'istituto di credito senese.

I reati contestati agli imputati erano associazione a delinquere finalizzata alla truffa ai danni del Monte dei Paschi.

"Speravamo nell'assoluzione e siamo pienamente soddisfatti - ha dichiarato Stefano Cipriani, avvocato difensore di Gian Luca Baldassarri - Oggi possiamo dire che la banda del 5 per cento non è mai esistita".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it