Indietro

Investimento mortale, caccia al pirata, un appello

Arturo Pratelli
Foto di: dal profilo Facebook

Il sindaco di Siena ha invitato a costituirsi l'automobilista che ha travolto e ucciso un giovane di 17 anni per poi fuggire. Chi era la vittima

SIENA — Si chiamava Arturo Pratelli il giovane di 17 anni che ieri sera è stato investito e ucciso da un'auto pirata sulla provinciale 73, a Sovicille. Il ragazzo è morto poco dopo il ricovero in ospedale per i gravissimi traumi provocati dall'impatto con il veicolo. 

Le forze dell'ordine stanno battendo a tappeto la provincia di Siena per rintracciare il conducente dell'auto che, dopo l'incidente, è sparito nella notte senza prestare alcun soccorso ad Arturo nè allertare i soccorsi. I carabinieri hanno acquisito le immagini di numerose telecamere di sorveglianza e le stanno visionando per identificarlo.

Il sindaco di Siena Luigi De Mossi, a nome dei genitori della vittima, ha rivolto un appello all'automobilista affinché si costituisca quanto prima.

"Nell'esprimere la solidarietà e la vicinanza di tutta Siena nei confronti della famiglia Pratelli duramente provata dall'immane tragedia accaduta - ha scritto il sindaco in una nota - su richiesta della stessa, si chiede a chi ha provocato l'incidente di costituirsi immediatamente alle forze dell'ordine, assumendosi le proprie responsabilità".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it