Indietro

Si 'dimenticano' le imposte sulla superdonazione

Tre fratelli hanno ricevuto una donazione di mezzo milione di euro da un'anziana signora ma non ci avrebbero pagato le tasse

SIENA — La guardia di finanza di Siena ha individuato tre fratelli residenti nel senese destinatari di una donazione di cinquecentomila euro da parte di un'anziana signora che hanno accudito a lungo. La donna, pur non essendo imparentata con loro, ha deciso di ricompensarli della loro dedizione anticipando quelli che sarebbero stati i lasciti testamentari. 

Il problema, spiegano i finanzieri, è che i tre fratelli su quella somma non avrebbero pagato le tasse non avendola dichiarata al fisco. Le imposte previste per le donazioni vanno da un minimo di 4 per cento a un massimo di 8 per cento a seconda dei rapporti di parentela che intercorrono tra donatore e donatario. 

I tre fratelli, alla fine, hanno presentato istanza di ravvedimento operoso, regolarizzando così la loro posizione, pagando quasi 50mila euro tra imposte e sanzioni. 

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it