Indietro

Accoltellata in casa, il figlio ha chiesto aiuto

Primi elementi sul caso della 61enne trovata in una pozza di sangue. Sarebbe stato il figlio 32enne, sottoposto a fermo, a chiamare i soccorsi

CHIUSI — Sono in corso le indagini sulla vicenda della donna di 61 anni che la notte scorsa è stata accoltellata in casa e trovata in un lago di sangue con un polmone perforato. Ora lotta tra la vita e la morte  all'ospedale di Siena dove si trova in coma farmacologico. 

Dai primi elementi emersi da fonti vicine alle indagini, sarebbe stato il figlio di 32 anni, incensurato, a chiamare i soccorsi. L'uomo è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto trasferito nel carcere senese di Santo Spirito a disposizione del pm Silvia Benetti che si occupa del caso. 

La donna sarebbe stata aggredita e colpita più volte al collo, al volto e all'avambraccio nel disperato tentativo di difendersi. L'arma, un coltello da cucina con lama di 32 centimetri, è stata trovata sul letto. Per i carabinieri si tratta di un delitto di rara ferocia. 

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it