Indietro

Scoperta a Siena l'esplosione di una nuova stella

La nuova stella è stata individuata dall'Osservatorio senese di Montarrenti grazie ad un telescopio di oltre mezzo metro di diametro

SOVICILLE — All’alba del 29 Maggio scorso la scoperta.

La luce di una lontana deflagrazione cosmica è stata vista dagli scienziati dell'osservatorio di Montarrenti durante le attività di sorveglianza del cielo. 

La stella, ospite di un braccio esterno della galassia di tipo spirale barrata denominata IC1339, è visibile nel Capricorno, la più piccola costellazione dello Zodiaco che si estende nell’emisfero australe e dalle nostre latitudini è osservabile molto bassa sull’orizzonte, solo nelle prime ore del mattino. 

Il lampo di luce proveniente da una piccola stella detta nana bianca è stato catturato, per primi al mondo, dai ricercatori Simone Leonini, Luz Marina Tinjaca Ramirez, Massimo Conti e Paolo Rosi nell’ambito del programma di ricerca Italian Supernovae Search Project.
Questo tipo di supernovae hanno una fondamentale importanza perché, grazie alla loro luminosità regolare, sono note come candele standard ed utilizzate per misurare le distanze nell’Universo ed il suo tasso di espansione che tende ad accelerare all’infinito.

Fotogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it