Indietro

Sena Civitas esce dalla maggioranza

Decisione anticipata rispetto alla riunione formale dell'associazione che era stata fissata per lunedì prossimo, con l'indirizzo politico già chiaro

SIENA — "Avevamo previsto e fare una riunione/assemblea del circolo per lunedì prossimo, per decidere se confermare o meno un indirizzo comunque già evidente e maggioritario nel gruppo politico - hanno scritto dall'associazione Sena Civitas, annunciando l'uscita dalla maggioranza -. Le solite basse furbizie, ci impongono di uscire oggi con un comunicato. La riunione si terrà ugualmente e spiegheremo i motivi che non potranno che rafforzare la validità della decisione di uscire dalla maggioranza".

Il gruppo, rappresentato in consiglio da Pietro Staderini, "rimarcando coerenza storica di appartenenza all’area moderata" spiega la scelta con l'aver preso atto dopo due anni e mezzo "che le attese di un cambiamento, di quella vera discontinuità, sono state tradite".

"E’ stata una scelta a lungo ponderata e sofferta, ma profonde sono le motivazioni che ci hanno indotto a tale passo" hanno commentato da Sena Civitas, elencando quattro questioni chiave:

"Rilancio del Tessuto Economico, Culturale e Sociale : Non possiamo non osservare che l’Amministrazione De Mossi non ha saputo dare un indirizzo chiaro alla città. Mancano idee, progettualità, visione di medio termine, mentre le azioni attuate sembrano rispondere al più a logiche di estemporaneità e di improvvisazione.

Partecipazione e Trasparenza : Le nostre richieste di istituire un tavolo politico dove canalizzare idee, progetti, modelli di sviluppo, ecc. sono cadute nel vuoto e sono state interpretate come una voce dissidente; una voce fuori dal coro. Il nostro pungolo a cambiare una metodologia che superasse la logica del ristretto gruppo decisionale per passare ad una modalità partecipativa e trasparente, solo un fastidioso ronzio. I voti erano stati presi e i numeri degli eletti, senza apparentamento elettorale, consentivano di fare a meno di Sena Civitas e di altre liste civiche utilizzate come mero strumento di iniziale consenso.

Classe Dirigente e Discontinuità : Compito fondamentale di questa giunta era ed è individuare, formare, responsabilizzare una nuova classe dirigente. Le nomine nelle Società e negli Enti da parte del Sindaco De Mossi hanno inspiegabilmente visto, salvo rare eccezioni espresse dai partiti di maggioranza, la presenza preponderante di persone già viste all’opera negli ultimi decenni della nostra triste storia recente. Il non voler capire da parte del Sindaco l’assoluta necessità di operare una discontinuità in questo senso, appare a Sena Civitas aspetto etico non rinunciabile. Ambienti e persone che hanno contribuito a distruggere una ricchezza costruita nei secoli e che era il fiore all’occhiello della nostra città, sono ancora le stesse che agiscono in modo più o meno palese per guidare le scelte dell’Amministrazione.

Valori democratici : La recente bocciatura di una mozione, ripresa da molti comuni italiani amministrati dal centro destra, a favore dei valori democratici di Hong Kong e critica verso la dittatura comunista cinese fa un certo effetto. Crediamo che per i partiti di maggioranza possa essere stata una svista o una sottovalutazione, ma è comunque nient’altro che un ulteriore esempio della confusione che regna nella maggioranza e dell’asservimento del pensiero liberale alle mere esigenze del business".

Sena Civitas, in conclusione, assicura che manterrà l’impegno "verso i propri elettori e verso tutti gli elettori di area civica che hanno a cuore il futuro di Siena, di operare per la costruzione di un soggetto che sia capace di proporre alla città una vera alternativa rispetto ai sistemi di potere ancora saldamente in piedi e ancora in grado di fare danni. Proseguiremo quindi la nostra azione in Consiglio Comunale come l’abbiamo fatta in questi due anni e mezzo di mandato, “con libertà, indipendenza e dignità”. Esclusivamente per il bene della città".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it