Indietro

Manca di personale al 118

Vareno Cucini

​Il presidente della Pubblica Assistenza Vareno Cucini ha analizzato i problemi che hanno riguardato la mancanza di personale

SIENA — Continuano a tenere banco le proteste da parte del personale medico ed infermieristico per il servizio del 118 dopo l'accorpamento con Grosseto.

"Hanno voluto importare a Siena un modello da fuori -ha dichiarato in una intervista a La Nazione di Siena il presidente della Pubblica Assistenza Vareno Cucini-  Un modello considerato perfetto in un'altra realtà, che secondo loro avrebbe dovuto replicarsi qui allo stesso modo, ma nella fase di passaggio sono stati sottovalutati gli aspetti territoriali del servizio".

"Le ambulanze hanno bisogno di più personale. Ad oggi mancano almeno 6-7 unità mediche per le ambulanze e abbiamo riscontrato noi stessi il problema di recente: la notte del Palio, fra 2 e 3 luglio, risultava scoperta una delle due postazione fisse su Siena, quella che a turno copriamo noi e la Misericordia. Solo all'ultimo momento è stato trovato un medico, normalmente di servizio a Grosseto, che si è prestato per coprire quella notte. Quel medico ha fatto ben quattro interventi, compreso per finire un parto a Montalcino".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it