Indietro

La tenuta di Suvignano apre i cancelli

Il 23 giugno sarà una grande giornata di festa per la Toscana. La Tenuta simbolo dei beni confiscati alle mafie apre al pubblico

MONTERONI D'ARBIA — La Tenuta di Suvignano, simbolo dei beni confiscati alle mafie e alla criminalità organizzata, da quest'anno affidata in gestione alla Regione Toscana, apre i suoi cancelli con una giornata di festa e di riflessione. Accadrà, come già annunciato, domenica 23 giugno.

In mattinata ci saranno momenti dedicai alla musica, con la street band BadaBimBumBad, di teatro con Straligut, e a picnic all'aperto con i prodotti agricoli a filiera corta del territorio.

Nel pomeriggio spazio alle parole, di lotta e di speranza, con l'incontro "Conoscere le mafie, costruire la legalità": parteciperanno Antonino De Masi, imprenditore calabrese, che da anni vive sotto scorta per aver denunciato il racket, e la giornalista Federica Angeli, sotto scorta anche lei dal 2013 per le sue inchieste sulla mafia romana. Chiusura di nuovo in musica con i Modena City Ramblers.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it