Indietro

Futuri medici specialisti per i pronto soccorso

Nuove risorse per le strutture della Asl Toscana sud est grazie alle misure speciali adottate dalla Regione Toscana

AREZZO — Anche la Asl Toscana sud est è pronta ad affrontare la carenza di personale che vivono i pronto proccorso di tutta Italia con le misure urgenti messe in campo dalla Regione Toscana. 

"Da domani  - sottolinea l'azienda- 36 futuri medici specialisti che stanno completando il percorso sull’Emergenza, inizieranno le 300 ore di ulteriore formazione che gli permetteranno di entrare nell’organico dei nostri pronto soccorso". 

La formazione, che dovrà essere completata entro il 30 novembre avrà come sedi Grosseto, Arezzo, Valdarno, Campostaggia e Nottola. Al termine delle 300 ore, con valutazione positiva, queste giovani leve potranno entrare a pieno titolo a rafforzare, al fianco di medici esperti, il Sistema dell’Emergenza Urgenza territoriale ed ospedaliera della Asl Toscana sud est. 

“In un momento di particolare difficoltà che rischiava di mettere a rischio l’efficienza dei servizi per i nostri cittadini questa soluzione, certamente straordinaria, rappresenta un’importante occasione offerta dalla Regione Toscana e dalla Asl Toscana sud est alle nuove generazioni - afferma il direttore D’Urso- ed insieme l’opportunità di introdurre nel mercato del lavoro giovani medici con tanta voglia di investire le loro competenze professionali in Sanità”.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it