Indietro

Ipotesi spari, nuove indagini sulla morte di Rossi

David Rossi

Scientifica al lavoro nel vicolo in cui precipitò l'ex dirigente Mps. In una lettera la rivelazione dei presunti colpi esplosi prima della morte

SIENA — A oltre quattro anni di distanza dalla morte di David Rossi, l'ex capo comunicazione di banca Mps precipitato dalla finestra del suo ufficio il 6 marzo 2013, gli investigatori sono tornati in vicolo di Monte Pio. Gli accertamenti sono stati disposti per cercare tracce dei presunti spari di cui si parla nella lettera anonima inviata alla vedova di Rossi. Insieme alla polizia sono intervenuti anche i vigili del fuoco.

Le indagini disposte dalla procura di Siena rientrano nel fascicolo di inchiesta relativo a fatti non costituenti notizia di reato che è stato aperto dopo le nuove testimonianze riportati dalla stampa e dalle televisioni nelle ultime settimane. 

La procura di Siena ha chiuso per due volte l'inchiesta sulla morte di Rossi dichiarando che si sia trattato di suicidio. Poi, a metà novembre, sono stati aperti due nuovi fascicoli per raccogliere elementi utili a riaprire le indagini per la terza volta. 

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it