Indietro

Passeggia e vede passare l'auto rubata al marito

La donna ha prontamente chiamato la polizia che avviato le ricerche e intercettato il veicolo. Nei guai i due uomini alla guida

SIENA — Sono stati intercettati dalla polizia mentre viaggiavano a bordo di un'auto rubata a Siena. L'uomo di 36 anni alla guida, marocchino senza fissa dimora, è stato arrestato, mentre un 36enne nato e residente a Siena è stato denunciato in stato di libertà, entrambi per ricettazione in concorso di auto provento di furto commesso lo scorso marzo nei pressi della stazione ferroviaria. 

La segnalazione al 113 è arrivata dalla moglie del proprietario dell'auto rubata che ha riconosciuto il veicolo con all'interno i due uomini, diretti verso via Fiorentina. Prontamente, gli agenti si sono portati sul posto ed hanno intercettato l'auto, seguendola fino a via Custoza, dove l'hanno fermata. I poliziotti hanno, quindi, controllato il mezzo che effettivamente risultava una Opel, il cui furto era stato denunciato ed inserita nella banca dati delle forze dell''ordine.

L'auto era condotta dallo straniero, risultato peraltro senza permesso di soggiorno e patente di guida, mentre sul lato passeggero, è stato identificato un giovane italiano. All'interno dell'auto sono stati rinvenuti un trapano demolitore di medie dimensioni, anch'esso di dubbia provenienza e potenzialmente utilizzabile per commettere reati. 

Dagli approfondimenti investigativi svolti dai poliziotti è emerso che dei due occupanti, il cittadino marocchino aveva numerosi precedenti di polizia e penali a carico, per reati di spaccio di sostanze stupefacenti, rapina, furto aggravato, resistenza a pubblico ufficiale, minacce, lesioni e altro. Al termine dei riscontri lo straniero, è stato pertanto arrestato e condotto presso il carcere di Santo Spirito a disposizione dell'autorità giudiziaria, mentre l'altro giovane, incensurato, è stato denunciato in stato di libertà. L'autovettura verrà quindi restituita al legittimo proprietario dopo un esame tecnico da parte della polizia scientifica.


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it