Indietro

​I 3 vini toscani da abbinare alla Fiorentina

Per cercare un vino corposo da poter abbinare a questo succulento piatto, basta recarsi in un’enoteca di vini toscani.

SIENA — La bistecca alla Fiorentina è uno dei piatti più conosciuti della cucina italiana e caratteristica di uno specifico territorio. Si ottiene da un preciso taglio del vitellone di razza chianina, la lombata, e si caratterizza per l’altezza della fetta ed il servizio “al sangue”.

È un piatto che rappresenta l’espressione culinaria di un’intera regione, la Toscana, nota per la storia, le eccelse manifestazioni artistiche e una lunga tradizione vitivinicola. Per cercare dunque un vino corposo da poter abbinare a questo succulento piatto, basta recarsi in un’enoteca di vini toscani e chiedere le migliori combinazioni per esaltare i sapori di tale prelibatezza.

Un fondamentale consiglio iniziale è quello di optare per un vino rosso, dal carattere forte e strutturato, che ben sostenga la corposità della Fiorentina. La tradizione enologica toscana risponde bene a queste esigenze con i suoi tre grandi classici, tutti ottenuti dal celebre vitigno sangiovese.

Chianti Classico

Prodotto nelle terre tra Firenze e Siena, è la più conosciuta DOCG Toscana e la sua produzione è costantemente controllata da un protocollo molto rigido, che assicura la qualità del prodotto.

Le zone del Chianti sono un consorzio apprezzato e riconosciuto in tutto il mondo e rappresentano la fiorentinità per eccellenza, sancita anche dallo stemma del Gallo ripreso da un dipinto nella Sala dei Cinquecento a Firenze.

È un vino prodotto con l’80% di Sangiovese e si abbina perfettamente a piatti di carne rossa e ricette molto speziate. Per degustarlo al meglio con la Fiorentina consigliamo di prendere una riserva, da aprire un paio di ore prima della cena al fine di consentire una perfetta ossigenazione che possa consentire l’apprezzamento di tutte le caratteristiche di questo nettare.

Brunello di Montalcino

Altro vino super star dell’enologia Toscana, il Brunello di Montalcino DOCG è uno dei vini più longevi d’Italia. La zona di produzione è circoscritta a Montalcino, in provincia di Siena, ed è un vino prodotto con uva Sangiovese in purezza 100%, caratterizzata da una buccia spessa che ingloba un bouquet di sapori variegato.

Negli ultimi decenni ha conosciuto un boom di vendite, dovute soprattutto all’interesse che produttori ed acquirenti americani hanno sviluppato per questo rosso molto particolare.

La sua corposità ed unicità lo rendono un vino perfetto per piatti cosi strutturati come la Fiorentina. Grazie alla sua forza, è un vino ottimo anche per i formaggi. Va degustato dopo una lunga ossigenazione ed anche in questo caso consigliamo una riserva per poter accompagnare un piatto di simile struttura.

Nobile di Montepulciano

Chiudiamo in bellezza con la terza DOCG, il Montepulciano, un vino prodotto in provincia di Siena nel territorio limitrofo al paese che da il nome al vino. Spesso confuso con l’omonimo vino abruzzese, si distingue da quest’ultimo per l’utilizzo di un particolare clone del vitigno Sangiovese, ossia il prugnolo gentile, presente per il 70% nel Nobile di Montepulciano. La sua produzione richiede un invecchiamento minimo di due anni.

Questa lunga lavorazione lo rende un prodotto molto forte, dal colore rubino e dal persistente sapore di legno. Accompagna piatti come la Fiorentina in maniera eccelsa, perché ne rispetta la complessità e la morbidezza esaltandone le peculiarità organolettiche. Un’accoppiata vincente per gli appassionati di enogastronomia che ritrovano in questa combinazione tutto il carattere toscano.


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it